PON 2014-2020

ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO...E SE IL LAVORO FOSSE GIÀ A SCUOLA?

Versione stampabileInvia ad un amicoVersione PDF

È proprio quello che è successo con la classe 3SP. Infatti, abitando una scuola dove lo sport è di casa, ci è sembrato un controsenso cercare altrove. Impianti e strutture sportive aperte anche al territorio ci avvicinano sempre di più all'utenza, cioè, al quartiere, alla città, alla gente.

Un'attività lavorativa con le sue regole che, nell'ambito dell'alternanza scuola lavoro, non potevamo non condividere. Il signor Morini, direttore sportivo della Piscina Provinciale, ha incontrato gli alunni della classe terza del Liceo Sportivo per presentare loro com'è strutturata un'azienda.

Ci ha raccontato le sue esperienze in merito al proprio percorso lavorativo facendo un'analisi delle varie strutture sportive presenti sul territorio, delle esigenze dell'utenza, delle competenze dei dipendenti dell'azienda. Un'istantanea sul mondo lavorativo in cui, tra qualche anno, saranno chiamati ad integrarsi.

Nel secondo incontro, tenutosi in piscina, è stato presentato come si sviluppa un impianto sportivo illustrando i vari ambienti, il bar, il giardino, la vasca, l'impianto di ventilazione.

Finalmente le nostre studentesse e i nostri studenti si sono resi conto di ciò che avviene dietro le quinte quando, entrando in piscina, svolgono le loro consuete attività. Un bel modo di fare Alternanza!

E, infine, perché no! Hanno aggiunto qualcosa di personale. Quali attività potrebbero nascere in piscina? Un evento sportivo? Una festa? Vogliamo realizzare un poster orario? Hanno pensato i ragazzi e un mondo di idee nuove ed originali aspetta di essere messe a confronto con il mondo del lavoro.